16 agosto 2018

Intervista a Ivan Lavatelli: JPS APICS Top Performer CPIM 2016

Ivan Lavatelli – JPS APICS Top Performer CPIM 2016                                       https://it.linkedin.com/in/ivan-lavatelli-pmp-cpim-cscp-b68abb10

“Entro in PwC nel 2011 dopo aver maturato una significativa esperienza nell’ambito della consulenza manageriale in contesti multinazionali. Laureato in Ingegneria presso il Politecnico  di Milano, ho completato il mio percorso acquisendo certificazioni internazionali su tematiche di Project Management (PMP), Supply Chain (CPIM, CSCP, APICS instructor) e Manufacturing (MTM, IMD instructor). Opero, prevalentemente, su aziende di carattere industriale, sull’ottimizzazione della produttività dei processi operativi coprendo l’intero spettro dei processi della Value Chain integrando i principi Lean con le conoscenze di Ingegneria Industriale. La mia esperienza comprende importanti progetti di re-engineering logistico-produttivo in realtà medio-grandi, tra cui: FCA, CNHI,  Magneti Marelli, FPT, Lamborghini, BSH, Whirlpool, Bosch, Linde-Still, Gardner Denver. Nel ruolo di Associate Partner in PwC Italy, ho la responsabilità di guidare i progetti Operations in differenti settori industriali: Automotive, Industrial Products, Chemicals, Retail, Consumer, Transportation & Logistics, Telco, Media, Technology.”

 

 

Quali motivazioni hanno spinto la tua azienda – un leader affermato nel settore della consulenza – ad investire risorse nella formazione in Supply Chain Management?

PwC è tradizionalmente molto legata al mondo della Supply Chain in generale e ovviamente ad APICS in particolare, dalla nostra firm riconosciuto come leader indiscusso nella qualificazione professionale in ambito Supply Chain. E’ per noi fondamentale nell’omogeneizzazione delle competenze interne e nella delivery lato cliente potersi riferire ad un Body Of Knowledge standardizzato per poter operare con consistenza nei progetti di supporto nazionali ed internazionali. Riteniamo che questo sia una garanzia di qualità per i nostri clienti ed una opportunità di crescita per le risorse della nostra firm.

Quanto pesano queste competenze – e soprattutto quelle certificate – all’interno di un’azienda come PwC?

All’interno del nostro network abbiamo nel tempo adottato regole sistematiche per qualificare i nostri professionisti operanti in ambito Operations e Supply Chain secondo le certificazioni APICS in funzione del loro profilo e della loro seniority. Nel mio ruolo di coordinamento di circa 70 professionisti di Operations in Italia, voglio poter contare su risorse che siano in grado di comunicare tra loro seguendo una terminologia comune e possano operare con le risorse del cliente seguendo un approccio di collaborazione basato su una piattaforma condivisa di nozioni, processi e best practice.

In aziende come la tua, il tempo dei consulenti è denaro: cosa vi ha spinto a preferire un programma lungo e impegnativo di formazione in-house, con istruttori esterni, rispetto ad altre opzioni più flessibili come l’e-learning?

Ritengo personalmente molto valide le opzioni di flessibilità potenzialmente disponibili con apprendimento in modalità e-learning, ma per questa iniziativa di formazione abbiamo privilegiato un corso in-house per massimizzare l’efficacia del processo di condivisione informazioni. Infatti ciascun professionista partecipante all’aula, sia i formatori sia le nostre risorse, ha avuto modo di condividere esperienze personali argomentando le tematiche affrontate ed elaborandole sulla base del proprio vissuto. Inoltre ciò ha generato un clima di collaborazione tra colleghi che si è tradotto in una potentissima “rete di relazioni interne” che ha permesso di comprendere con efficacia, anche al nostro interno, quali esperienze pregresse potessero essere messe a frutto in successivi progetti o in potenziali opportunità su progetti in corso. Manterremo sicuramente questo schema inalterato in occasione di future iniziative di formazione interna.

Nel 2016 hai vinto il premo JPS APICS Top Perfomer per il programma CPIM: 5 esami con punteggi molto alti. Cosa spinge e quali motivazioni ha un consulente con la tua seniority nell’affrontare questo percorso e raggiungendo un livello di competenza così elevato?

L’asset principale di qualunque professionista e in particolare di un consulente sono a mio avviso le sue competenze sulle tematiche in cui opera. Da ciò deriva la motivazione che mi ha spinto ad affrontare questo percorso con impegno. Devo anche aggiungere che per le risorse meno senior vedere un collega più esperto “mettersi in gioco” in prima persona ha costituito sicuramente una motivazione aggiuntiva a dare il massimo. Per chi lavora in consulenza ritagliare il tempo per iniziative come questa è sempre complicato, devo però ammettere che personalmente ho fatto molto leva sulle mie esperienze professionali pregresse e che questo mi ha facilitato nel raggiungere un buon livello di performance. Ritengo che l’aiuto degli istruttori sia stato fondamentale per capire quali aree meritavano un approfondimento ad hoc e questo ha permesso di massimizzare l’efficacia del mio processo formativo.

Alla luce dell’esperienza fatta, cosa consigli a chi si trova di fronte alla scelta se intraprendere un corso per la certificazione APICS?

In PwC Italia siamo proprio in questi giorni all’inizio del processo di definzione del Development Plan per le varie risorse in area Operations, per cui la tematica è molto attuale. Il percorso di certificazione è sfidante e richiede impegno e spirito di sacrificio. Per alcuni “ritornare sui libri” può essere difficile e richiedere impegno extra rispetto alla facilità di apprendimento che si aveva ai bei tempi dell’università, mentre le risorse più junior possono avere più facilità nel processo di studio ma possono contare meno sulle esperienze professionali. In generale penso che nel contesto attuale, molto globalizzato e molto selettivo, le opportunità per emergere passino dal possedere le giuste competenze e dal renderle fruibili in modo immediato. In questo senso la certificazione APICS è senz’altro un’ ottima base su cui basare un percorso professionale di successo.

MENU
Right Menu Icon

We are using cookies on our website

Please confirm, if you accept our tracking cookies. You can also decline the tracking, so you can continue to visit our website without any data sent to third party services.